TABELLE MILLESIMALI E RIPARTIZIONE SPESE CONDOMINIALI
Quando servono, come si modificano e quanto costa modificarle




QUANDO SI CAMBIANO ?

Le tabelle millesimali possano venire modificate ricorrendo una di queste due condizioni:

  • quando risulta che siano conseguenza di un errore
  • quando risultino mutati gli utilizzi di una parte dell'edificio a vantaggio esclusivo di un condomino (es. soprelevazione, recupero sottotetti o ex llocali tecnici e lavatoi, condoni, ecc.) e risulti alterato il rapporto originario tra i valori dei singoli piani o porzioni di piano.




QUALE MAGGIORANZA SERVE ?

Con la sentenza a sezioni unite della Cassazione n. 18477 del 9 agosto non è più necessaria l'unanimità dei condomini.

Basta la maggioranza dei presenti in assemblea, che rappresentino almeno 500 millesimi dell'intera proprietà.




CHI LE PREDISPONE ?

Dovendo garantire l'applicazione di specifiche tecniche di calcolo, le tabelle millesimali devono essere realizzate da un tecnico abilitato ed iscritto ad un Albo Professionale.

Tutti i nostri Professionisti - Ingegneri e Architetti regolarmente abilitati - eseguono Tabelle Millesimali.

 




QUANTO COSTANO E QUANTO TEMPO OCCORRE ?

L'importo per la predisposizione delle tabelle millesimali condominiali è variabile e dipende da diversi fattori quali:

- numero delle unità immobiliari
- presenza di ascensore
- esistenza di riscaldamento centalizzato
- presenza di alloggio portiere
- tipo e quantità degli spazi comuni,
- ecc

Generalmente è compresa fra €. 50 e €.100 per ogni unità immobiliare facente parte del Condominio.

La tempistica per la realizzazione delle tabelle millesimali dipende anch'essa dai parametri sopra citati e si aggira intorno a 15 giorni lavorativi.




Richiedi Informazioni

Contattaci per informazioni